SEI CONSIGLI DA SEGUIRE

Consigli

TANTO PER COMINCIARE…

Qui di seguito ho elencato sei consigli utili che ci aiuteranno a scrivere il nostro romanzo come si deve.

O almeno secondo alcuni canoni molto apprezzati dagli editori.

EVITARE AVVERBI

L’uso degli avverbi spesso appesantisce il testo e ne rallenta inevitabilmente la lettura. E’ come guidare su una strada lunga e dritta, e ogni tanto beccare qualche buca che ci fa sussultare e frenare.

Come ho già detto in altri post, non dobbiamo creare alcun pretesto che spinga il lettore ad annoiarsi e rischiare di abbandonare ill libro la lettura.

Quindi, perché dire

Franco riparò la macchina maldestramente. 

quando possiamo dire

Franco riparò la macchina in modo maldestro. Continua a leggere

COME RICONOSCERE IL CONTRATTO GIUSTO

Contratto

Dobbiamo fare attenzione ad alcuni punti essenziali che fanno davvero la differenza tra un buon contratto e uno da evitare. Naturalmente dipenderà sempre da ciò che ognuno di noi alla fine cerca veramente.

Se ci basta la soddisfazione di vantare un libro pubblicato, allora va bene così, altrimenti, meglio conoscere alcuni aspetti che ritengo importanti.

DURATA DEL CONTRATTO

Di norma, la durata raccomandata è dai tre ai cinque anni, e molti editori per fortuna adottano già questa misura. Siamo dei perfetti sconosciti, non dimentichiamolo, non ha senso quindi vincolarsi alla stessa casa editrice per troppo tempo. Nel cinquanta per cento dei casi le nostre vendite non brilleranno, quindi perchè precludersi altre opportunità, con editori magari più seri e dinamici? Continua a leggere

LA DURA VITA DELLO SCRITTORE (EMERGENTE)

Scrittore

Se ci chiamiamo Bruno Vespa, o Fabio Volo, o Donato Carrisi, non avrà senso leggere questo post.

Al contrario, se i nostri nomi sono sconosciuti ai più, eccetto familiari e amici, allora vorrei condividere questo ragionamento, a patto di non intristirvi troppo.

Fare lo scrittore (o tentare di farlo), è veramente un mestiere difficile.

Vivere e sopravvivere nel mondo dell’editoria, per quelli come noi, è un’impresa titanica, perché gli ostacoli da superare sembrano davvero infiniti.

SCRIVERE BENE 

Questa è la prima cosa che ci viene richiesta.  Continua a leggere

CREDIBILITA’ E COERENZA

 

Credibilità

… E IL LETTORE SARA’ NOSTRO

Non dobbiamo mai dimenticare che il compito primario di ogni scrittore, è far immedesimare il lettore in un personaggio. Se riusciamo in questo, una parte del gioco è fatta, ma non tutta.

Affinché l’immedesimazione sia totale, bisogna creare situazioni particolari in cui i personaggi devono agire e reagire.

Se il nostro protagonista è braccato, il lettore dovrà sentirsi col fiato sul collo mentre legge. Al contrario, se è innamorato, dovrà vivere le emozioni come fossero le proprie, e di conseguenza, comportarsi come farebbe nella vita.

Quindi credibilità e coerenza con cosa?

Con la realtà.

Continua a leggere

SETTE ERRORI DA EVITARE SEMPRE

Errori

OVVERO… FACCIAMOCI FURBI

Ho individuato alcuni errori, tra i più importanti, che ogni scrittore alle prime armi (e non solo), tende a commettere quando scrive:

  • Infodump.
  • Ritardo nell’immedesimazione.
  • Cattiva gestione del Punto di vista.
  • “Show, don’t tell”.
  • Linguaggio troppo ricercato.
  • Autore onnisciente.
  • Soggetto implicito.

INFODUMP

Si tratta di fornire al lettore informazioni praticamente inutili o non rilevanti ai fini del testo, che hanno il solo effetto di appesantirlo. Talvolta l’autore onnisciente che è in noi, invece di veicolare sapientemente i dettagli, tende a rivelarli in contesti che invece di arricchire la storia, la fiaccano.

E’ un errore banale, ma frequente. Continua a leggere