FACCIA A FACCIA CON L’AUTORE: TERESA BREVIGLIERI

Teresa Breviglieri

LARGO AGLI ESORDIENTI

Ospite di Faccia a faccia con l’autore, questa settimana é Teresa Breviglieri. 

L’ho intervistata per saperne di più su di lei, le sue passioni, i suoi libri.

Andiamo a conoscerla meglio.

Ciao Teresa, e benvenuta nel mio blog. Inizia parlandomi un po’ di te.

Ciao Filippo!

Dunque… ho 55 anni (16/08/1961), sono della provincia di Ferrara e lavoro in Poste Italiane da 35 anni come postina.

Ho iniziato a scrivere sin da ragazzina ma non ho mai avuto modo di pubblicare nulla.

Sono una persona semplice e con una grande fantasia e amante di tutto ciò che è inspiegabile o paranormale se vogliamo. Sensitiva dalla nascita, leggo i tarocchi da più di 40 anni.

Accidenti, questa sì che è una novità interessante. E riguardo al tuo libro?

Racconti dell’Oltre“, è una raccolta di racconti incentrati sul tema del paranormale, sull’inspiegabile per intenderci.

Devo dire, senza falsa modestia che non è la solita raccolta di racconti che assomigliano a qualcosa che è già stato scritto.

Sono frutto della mia fantasia senza confini e credo davvero di avere fatto un buon lavoro.

Mi basta un’immagine, oppure una parola e la mai fantasia si mette in moto.

E a cosa ti sei ispirata?

Non mi sono ispirata a qualcuno o qualcosa.

Tutto mi esce con naturalezza e senza pensarci troppo. Scrivo di getto le mie storie che prendono corpo ad ogni parola che scrivo.

Si riferisce a fatti o episodi della tua vita, che ti hanno colpita?

Più che ad episodi che mi sono accaduti, il mio libro si riferisce al fatto che io sensitiva e con esperienze alle spalle molto particolari, immagino cosa potrebbe accadere in certi frangenti della vita.

Per scriverlo hai avuto bisogno di approfondimenti?

Direi di no, perchè da “addetta ai lavori” so già tutto ciò che è necessario sapere sull’argomento.
 
E per i personaggi ti sei ispirata a qualcuno di reale o sono frutto di fantasia?
 
I personaggi sono frutto della mia fantasia.
 
Quanto c’è, di te, nel tuo libro?
 
C’è molto di me in realtà.
A volte mi immedesimo nelle situazioni “particolari”, pensando a come potrei reagire o comportarmi in casi di estremo coinvolgimento in situazioni inspiegabili.
 
Cosa ne pensi della situazione editoriale italiana?
 
La situazione editoriale nel nostro paese, non è certo rosea.  
Grandi editori come Mondadori e simili, non fanno nulla per incentivare gli scrittori che meriterebbero una pubblicazione da parte loro, solo perché sconosciuti.
Vero è che ci sono scrittori e “presunti” scrittori. Spesso leggo cose che fanno venire i brividi per quanto sono scritte male.
Ma ci sono persone, che seppur non professioniste in questo campo, scrivono cose interessanti e restano nell’ombra. Per cui penso che i grandi editori dovrebbero scindere le due situazioni.
Purtroppo, solo gli scrittori affermati vanno avanti, anche se spesso scrivono storie che non hanno fondamento ma fanno successo solo per il nome famoso che hanno.
 
Quali sono le tue esperienze editoriali?
 
Poche e pessime direi.
Prima di auto pubblicarmi con Stretlib, ho tentato di mandare il mio libro a diverse case editrici.
Molte non hanno risposto e quelle poche che si sono degnate, mi hanno fatto proposte editoriali assurde, chiedendomi cifre improponibili per pubblicare il mio libro.
 
Con quale slogan ti rivolgeresti al pubblico, per convincerlo a comparare il tuo libro?
 
Leggendo i miei racconti caro lettore, ti accorgerai che sono diversi da tutto ciò che hai letto fino ad ora e non riuscirai a staccarti fino alla parola fine.
 
Perfetto. Adesso lascia un messaggio agli utenti del blog.
Cari lettori, se vi interessa tutto ciò che è strano, leggete il mio libro… lasciate da parte le vostre convinzioni e avrete una sorpresa.
 
Dove possiamo contattarti?
 
Nella mia pagina facebook (Teresa Breviglieri), oppure alla mia mail terrybrevi@libero.it
E con questo, salutiamo Teresa Breviglieri, augurandole di continuare floridamente la sua carriera di scrittrice.

VI RICORDO…

… che chi fosse interessato a Faccia a faccia con l’autore, può contattarmi direttamente ciccando QUI.

 

2 pensieri riguardo “FACCIA A FACCIA CON L’AUTORE: TERESA BREVIGLIERI

  1. Grande Teresa. Perdonami. Ti faccio quezta domanda nel modo più casalingo possibile: Essere sensitiva non ti ha facilitato a pubblicare con una casa editrice seria. E allora…. Cosa hai sfoggiato tra le tue arti sensoriali per proporti?

  2. Ciao Marco. Non ho sfoggiato nulla tentando di pubblicare con una casa editrice in realtà. Sapevo già che non avrei ottenuto nulla, ma ho voluto provare ugualmente. Ho semplicemente proposto il mio libro, ma purtroppo il mondo editoriale è piuttosto subdolo. Se sei uno sconosciuto, difficilmente trovi riscontro.

Lascia un commento