FLORA LA PAZZA

Flora la pazza

LA RECENSIONE DI OGGI

Titolo: Flora la pazza.

Autore: Roberta Andres.

Genere: narrativa.

Tipologia: romanzo.

Versione: cartacea – ebook.

 

La storia di Flora è un racconto profondo, fatto di sofferenza e mancanza, che di certo non lascerà indifferenti.

L’autrice riesce a calarci con estrema facilità dentro il mondo opaco di una donna che, seppur protagonista del libro, non lo è mai stata della propria vita. Per lei hanno sempre deciso gli altri, con i loro egoismi, e il vuoto incolmabile che ella si porta dentro non è che la conseguenza di tutto questo. Un vuoto che si riesce quasi a percepire, toccare, leggendo le pagine della sua vita travagliata.

La mancanza di una risposta all’abbandono paterno, il cinismo di una madre incapace di prendersi cura di una bambina sensibile come lei, fanno da cornice alla crescita instabile di Flora, rappresentano le premesse che l’accompagneranno in quel mondo pronto a battezzarla come “pazza”, solo perché incapace di comprenderla. O più semplicemente perché insensibile al suo dolore, alle sue grida mute.

Questo è un libro che in qualche modo scava dentro, riesce a penetrare nell’anima, ferisce, proprio come Flora taglia il suo corpo per rispondere al bisogno estremo di sentirsi viva.

L’autrice ha saputo raccontare una storia difficile, di amore, malattia e psichiatria, attraverso uno stile fresco e coinvolgente. Una volta iniziata la lettura è quasi impossibile staccarsene, e ci troviamo sempre più immersi nell’universo della protagonista, tra i suoi sentimenti contrastanti, i ricordi, le paure, che inevitabilmente diventano nostri.

Qual che ho apprezzato di più, oltre a una scrittura limpida e brillante, è la rinascita di Flora, camuffata come la sua fine. L’atto criminoso che ella arriverà a compiere, non rappresenta l’epilogo inevitabile di una vita disgraziata, bensì un nuovo inizio. Ho trovato davvero interessante questo aspetto della storia, che porta con sé un messaggio di estrema importanza: anche dalla polvere ci si può rialzare, anche dal fondo è possibile riappropriarsi della propria dignità.

“Flora la pazza” è un romanzo forte, da leggere e apprezzare con le dovute riflessioni, perchè è una storia che induce a pensare.

Assolutamente consigliato a chi abbia voglia di un lettura intensa, commovente, e anche istruttiva.

 

Lascia un commento