FACCIA A FACCIA CON L’AUTORE: ELENA CARLETTI

 Elena Carletti

LARGO AGLI ESORDIENTI

Ospite di “Faccia a faccia con l’autore”, oggi, é Elena Carletti. 

L’ho intervistata per saperne di più su di lei, le sue passioni, i suoi libri.

Andiamo a conoscerla meglio.

Ciao Elena, e benvenuta nel mio blog. Parlami di te.

Ciao, Filippo,

mi chiamo Elena, sono nata ad Ancona il 17 luglio 1979 dove tutt’ora vivo con mio marito Roberto e due bambini: Edoardo e Vittoria.

Ho alle spalle studi economici, nel 2005 mi sono laureata in economia e commercio e nel 2011 ho conseguito un dottorato in economia aziendale.

Ho sempre amato leggere e immaginare storie, così un giorno ho cominciato a mettere su carta tutti i miei pensieri.

Allora parlaci dei tuoi libri.

Nel 2015 ho esordito con “Dall’andata al ritorno. Una magica estate”, edito dalla casa editrice Valletta Edizioni.

In seguito, dopo un lungo periodo di riflessione, ho deciso di diventare editrice di me stessa dandomi al self publishing. Lo scorso 21 agosto ho pubblicato, sulla piattaforma Amazon Kdp, “La verità nascosta”.

Tengo molto a entrambi i libri, ma oggi mi sto concentrando sul secondo.

Si tratta di un romanzo giallo, ambientato ai giorni odierni, dove la protagonista si ritrova l’unica accusata della morte del suo titolare, Enzo Pascoli, famoso imprenditore di Milano.

In un susseguirsi di colpi di scena e intrighi famigliari, la protagonista dovrà, da sola, salvarsi da tutte le accuse e capire cosa si nasconde dietro questa morte.

A cosa ti sei ispirata?

Ho sempre amato i romanzi nei quali c’è qualcosa da scoprire, da capire.

Per questa ragione non mi sono ispirata a qualcosa in particolare, ma ho cercato di attribuire alla mia opera, quello che io cerco in un romanzo.

Si riferisce a fatti o episodi della tua vita, che ti hanno colpita?

No.

Perché hai scelto questo titolo?

Perché solo chi sarà capace di guardare oltre le apparenze potrà scoprire “la verità nascosta”.

Per scriverlo hai avuto bisogno di approfondimenti?

Sì, mi sono documentata su alcuni farmaci e malattie.

Per i personaggi ti sei ispirata a qualcuno di reale o sono frutto di fantasia?

Diciamo che la protagonista rispecchia un po’ il mio carattere.

Solo così potevo entrare bene nella sua testa ☺.

Quanto c’è, di te, nel tuo libro?

Tutto, di me c’è tutto, ma questo credo che valga per la maggior parte degli scrittori.

Cosa ne pensi della situazione editoriale italiana?

Purtroppo la situazione editoriale italiana non vive un buon periodo, ci sono sempre più scrittori e sempre meno lettori.

Ma non è solo questo il problema.

Molti romanzi rimangono nello scaffale più angusto di una libreria (o addirittura non ci arrivano nemmeno), perché non sono stati promossi bene, però magari sono capolavori.

I libri più gettonati, oggi, sono quelli dietro i quali c’è una grossa casa editrice che ha le risorse per pubblicizzarli al meglio.

Quali sono le tue esperienze con l’editoria?

Ho solo una piccola esperienza, quella che mi ha portato alla pubblicazione del mio primo romanzo.

La proprietaria della Valletta edizioni è una persona squisita, sempre disponibile e gentile.

Tuttavia la sua è una piccola realtà che si perde nel mare dell’editoria.

Con quale slogan ti rivolgeresti al pubblico, per convincerlo a comprare il tuo libro?

Chiederei al pubblico di leggere il mio romanzo per due motivi.

Il primo è che penso sia un bel libro (sono comunque pronta a ricevere tutte le critiche), il secondo è che c’è bisogno di aiutare gli esordienti, i grandi scrittori non hanno bisogno di farsi conoscere.

Lo slogan potrebbe essere una sorta di sfida verso i lettori “Ehi tu, saresti in grado di trovare il colpevole?”

Lascia un messaggio agli utenti del blog.

Ciao a tutti, voi non mi conoscete ma spero che vorrete farlo leggendo il mio libro.

Amo scrivere e continuerò a farlo, quindi, se mi aiutate, potrò continuare a coltivare la mia passione.

Dove possiamo contattarti?

Sono su facebook, su twitter e su Instagram. Il mio indirizzo e-mail è: elenac1979@live.it

E con questo, salutiamo Elena Carletti, augurandole di continuare floridamente la sua carriera di scrittrice.

VI RICORDO…

… che chi fosse interessato a “Faccia a faccia con l’autore”, può contattarmi direttamente QUI.

 

Lascia un commento