FACCIA A FACCIA CON L’AUTORE: ANGELICA RUBINO

Angelica Rubino

LARGO AGLI ESORDIENTI

Ospite di “Faccia a faccia con l’autore”, oggi, é Angelica Rubino 

L’ho intervistata per saperne di più su di lei, le sue passioni, i suoi libri.

Andiamo a conoscerla meglio.

Ciao Angelica, e benvenuta nel mio blog. Parlami di te.

Ciao Filippo!

Dunque, mi chiamo Angelica Rubino, studio scienze della comunicazione a Bari e sto cercando di farmi conoscere come scrittrice.

Oltre alla scrittura amo molto  la recitazione, la cucina, gli animali.

Faccio parte di un’associazione contro il bullismo, “acbs”.

Questo ti fa onore. Vuoi parlarmi dei tuoi libri?

Con molto piacere.

La gente rimane stupita quando sente che si tratta di generi completamente diversi, ma è così. Forse ancora non ho trovato il mio genere.

Il primo, ”Jeremy Jenkhins e il fiore della montagna perduta”, è un fantasy, ”Perchè sei un essere speciale” un caro diario e ”Pistola e polvere da sparo” narrativa storica: è ambientato nel 700.

A cosa ti sei ispirata?

Per il primo tutto iniziò con un sogno.

Per il resto, tutto serve da ispirazione: film, altri libri, viaggi, idee personali.

Nel caso di ”Pistola e polvere da sparo”, ammetto che c’è un pò  di Elisa di Rivombrosa.

Anche Julian e Violante si sono conosciuti grazie alla madre di lui, anche loro si odiano all’inizio e si trovano implicati in cospirazioni e misteri.

Naturalmente però con sviluppi diversi.

Si riferiscono a fatti o episodi personali, che ti hanno colpita?

Forse nel secondo libro ci sono uno o due episodi ispirati a fatti realmente accaduti a me o alle mie amiche.

Per il resto no, ribadisco che Sibilla, buffa ma tosta ragazzina dai capelli rossi e gli occhiali non sono io. 

Violante, la protagonista di ”Pistola e povere da sparo”, mi assomiglia caratterialmente, ma ha un percorso di vita ovviamente diverso

Perché hai scelto questi titoli?

É tutto da scoprire leggendoli.

Non è come sembra.

Per scriverli, hai avuto bisogno di approfondimenti?

Ovviamente sì, come sempre.

Per esempio, ho studiato la storia del regno d’italia, il dominio dei Savoia, la corona francese e le influenze che ha avuto sull’Italia.

Ma sono i sentimenti sempre in primo piano: le epoche cambiano, loro no.

Per i personaggi, ti sei ispirata a qualcuno di reale, o sono frutto di fantasia?

Alcuni sono realmente esistiti, altri sono frutto della fantasia.

Quanto c’è, di te, nei tuoi libri?

Come già detto, c’è spesso qualcosa di me.

Anche delle persone che ho conosciuto, persino quelle che si sono rivelate negative.

Si ha sempre qualcosa di interessante da imparare.

Cosa ne pensi della situazione editoriale italiana?

Che purtroppo oramai si pubblicano i libri degli youtubers, delle modelle, che secondo me non scrivono neanche loro.

Lo dico senza vergogna.

Prima sei famoso, poi pubblichi.

Posso comprenderne i motivi, ma è un’assurdità.

Condivido in pieno. Bisogna fare la rivoluzione. Quali sono le tue esperienze con l’editoria?

Per fortuna ho trovato case editrici medie, ma di valore.

Con quale slogan ti rivolgeresti al pubblico, per convincerlo ad acquistare i tuoi libri?

”Se un bel libro vuoi acquistare ad Angelica Rubino devi pensare!”.

Okay, con gli slogan sono pessima, anche se ho un diploma da grafico pubblicitario.

No, dai, è simpatico! Lascia un messaggio agli utenti del blog.

So di essere una goccia in mezzo a un mare di aspiranti scrittrici, ma anche una goccia può fare la differenza.

Leggetemi.

Dove possiamo contattarti?

Potete trovarmi tranquillamente su Instangram o su Wattpad.

La mia mail è angelicarubino_2016@libero.it

E con questo, salutiamo Angelica Rubino, augurandole di continuare floridamente la sua carriera di scrittrice.

VI RICORDO…

… che chi fosse interessato a “Faccia a faccia con l’autore”, può contattarmi direttamente QUI.

 

Lascia un commento