IL CERCHIO DELLE DONNE

Il cerchio delle donne

LA RECENSIONE DI OGGI

 

Titolo: Il cerchio delle donne.

Autore: Elena Grilli.

Genere: thriller.

Tipologia: romanzo.

Versione: cartacea – ebook.

 

Questo è il secondo romanzo di Elena che leggo, e anche questa volta devo dire che non mi ha affatto deluso. Tutt’altro. Dietro una storia condita di omicidi, si nasconde in realtà un messaggio ben più importante, legato al mondo femminile e alle sue debolezze, ma anche e soprattutto alla sua forza.

In un momento storico come quello che stiamo vivendo, in cui sentiamo spesso parlare di violenza sulle donne, questo libro potrebbe rappresentare il manifesto di ribellione contro il triste fenomeno.

In una palazzina di soli cinque appartamenti, si consuma un duplice omicidio. Toccherà alle inquiline unire le proprie forze e capacità, per riuscire a svelare l’enigma e scovare l’assassino, che fino alle ultime battute, non è dato conoscere.

Le protagoniste, oltre ad essere ovviamente tutte al femminile, rappresentano un modello umano vivente ben definito: c’è Sandra, l’avvocato, c’è Bri, la psicologa in pensione, e c’è Catinca, giovane rumena soggiogata dal marito; poi c’è Barbara, studentessa, e infine c’è Jo, impiegata della questura. Un cerchio, appunto, fatto di donne di diversa etnia ed estrazione sociale, che riuscirà a risolvere il mistero solo grazie alla propria audacia, alla capacità di appoggiarsi l’una all’altra, creando così un solido muro impossibile da far crollare. È questa reciproca solidarietà, la vera protagonista del libro.

La trama, come sempre, è ben congegnata, ti lascia immaginare, supporre, ti spinge a cercare soluzioni logiche, ma quando siamo in mano a Elena, la verità ha mille sfumature, e non è mai quella che sembra. La sua scrittura, perfetta e accattivante, non ci permette di abbandonare la lettura neppure per uno spuntino.

In conclusione, consiglio la lettura del romanzo prima di tutto a un pubblico femminile, che non tarderà a sentirsi protagonista assoluto della vicenda, e a tutti coloro che abbiano voglia di gustarsi un ottimo thriller, capace di parlare tra le righe, e denunciare uno dei mali più infami di questo mondo.

Elena, per la seconda volta, ha fatto centro.

 

 

Lascia un commento