FACCIA A FACCIA CON L’AUTORE: EUGENE PITCH

Eugene Pitch

LARGO AGLI EMERGENTI

 

Ospite di “Faccia a faccia con l’autore”, oggi, é Eugene Pitch.

L’ho intervistato per saperne di più su di lui, le sue passioni, i suoi libri.

Andiamo a conoscerlo meglio.

Ciao Eugene, e benvenuto nel mio blog. Parlami di te.

Ciao Filippo!

Il mio è un nome d’arte, ma sono italianissimo e vivo in Giappone, dove mi guadagno da vivere come docente di lingua inglese.

Fin da piccolo ho sempre adorato sia la lettura che la scrittura, tanto che sognavo di diventare insegnante di italiano e storia alle scuole medie!

In un certo senso ci sono andato effettivamente vicino dato che insegno (inglese) e scrivo (in italiano)!

Dunque puoi dirti accontentato! Adesso parlami del tuo libro.

“Absorption – I Colori del Sangue” è il primo, vero hyperbook, ossia un libro ideato appositamente per tutte quelle persone che, dati i ritmi frenetici con cui viviamo, non dispongono di abbastanza tempo da dedicare alla lettura. 

A cosa ti sei ispirato?

Ai miei due pilastri Dan Brown e George R.R. Martin.

Il primo per come ti trascina nella storia con un ritmo incalzante, mentre il secondo per il modo in cui usa e descrive tanti personaggi diversi.

Si riferisce a fatti o episodi personali, che ti hanno colpito?

Ci sono episodi di vita vissuta da me, ma anche da persone che ho conosciuto.

Il tutto mescolato con elementi di fiction.

Sto lavorando difatti al libro “I Segreti di Absorption” nel quale analizzerò i dietro le quinte di ogni capitolo dell’hyperbook.

Intendo poi distribuirlo gratuitamente a chi ha acquistato il libro (che ricordo include un piccolo regalo esclusivo).

Perché hai scelto questo titolo?

Volevo sintetizzare il concetto di arte che si incontra col thriller, come la tela di un quadro che può assorbire i colori, ma anche le nostre emozioni o persino il sangue in un certo senso…

L’arte è parte integrante di questo romanzo.

Per scriverlo hai avuto bisogno di approfondimenti?

Sì, mi sono dovuto documentare per descrivere alcuni personaggi realmente esistiti e certi luoghi nei quali vooevo si svolgesse il romanzo.

Per i personaggi ti sei ispirato a qualcuno di reale, o sono frutto di fantasia?

Alcuni sono reali e in particolare il personaggio di David è ispirato ad un mio caro amico che vive a Parigi, mentre Ray è ispirato al famoso fotografo Elia Locardi, il quale ha accettato la mia idea e si è detto curioso di leggerne la versione inglese quando uscirà.

Quanto c’è, di te, nel libro?

A parte certe situazioni vissute in prima persona o da persone vicine a me, ho provato in alcuni casi ad esprimere un punto di vista personale sul mondo che ci circonda, a volte duro, a volte estremamente affascinante.

Cosa ne pensi della situazione editoriale italiana?

Penso che attualmente il self-publishing offra molto di più ai giovani scrittori.

I tempi stanno cambiando ma l’editoria tradizionale (non solo i libri, ma anche i giornali) è ancora troppo ancorata al passato.

Un esempio su tutti è il poco spazio dedicato agli audiolibri, che invece spopolano all’estero.

Ecco perché il mio hyperbook diventerà anche un audiolibro.

Quali sono le tue esperienze con l’editoria?

“Absorption” è il mio primo romanzo e ho voluto autopubblicarlo apposta invece di andare a mendicare davanti alla porta di piccole e grandi case editrici per ricevere un “Grazie, ma non ci interessa” o un “Le faremo sapere”. 

Al momento sto già lavorando al prequel ed ho anche un concept per un eventuale sequel.

Con quale slogan ti rivolgeresti al pubblico, per convincerlo a comprare il tuo libro?

Il mio motto è “Io non scrivo libri. Io non scrivo e-book. Io scrivo hyperbook”, ma in inglese suona meglio…

Lascia un messaggio agli utenti del blog.

Continuate a leggere. Continuate a scrivere.

Le parole sono l’unico vero strumento per migliorarsi e migliorare. 

Ringrazio inoltre il tuo blog per avermi dato, con estrema professionalità, la possibilità di parlare un po’ di me e dei miei hyperbook.

Dove possiamo contattarti?

Mi trovate anzitutto su www.eugenepitch.com (dove troverete in dettaglio anche la spiegazione di che cosa è un hyperbook) e naturalmente su tutti i principali social:

facebook.it/EugenePitchOfficial

twitter.com/PitchEugene

instagram.com/eugene.pitch.official

E infine potete trovarmi anche su YouTube ora!

E con questo, salutiamo Eugene Pitch, augurandogli di continuare floridamente la sua carriera di scrittore.

VI RICORDO…

… che chi fosse interessato a “Faccia a faccia con l’autore”, può contattarmi direttamente QUI.

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.