FACCIA A FACCIA CON L’AUTORE: DEMETRIO VERBARO

Demetrio Verbaro

 

LARGO AGLI EMERGENTI

 

Ospite di “Faccia a faccia con l’autore” oggi è Demetrio Verbaro  

L’ho intervistato per saperne di più su di lui, le sue passioni, i suoi libri.

Andiamo a conoscerlo meglio.

Ciao Demetrio, e benvenuto nel mio blog. Parlami di te.

Mi chiamo Demetrio Verbaro, sono di Reggio Calabria e ho 38 anni.

Sono padre di tre figli: Thomas, Riccardo e Dorian.

Sono un carattere curioso e appassionato, mi sono cimentato in diversi campi artistici: scrittura, teatro, calcio, cinema e televisione.

Dal mio romanzo d’esordio “Il carico della formica” è stato tratto l’omonimo cortometraggio che mi vede impegnato come attore e sceneggiatore.

Amante di quiz, ho partecipato a numerose trasmissione televisive nazionale, diventando uno dei campioni di “Caduta Libera” il programma di Canale 5 condotto da Gerry Scotti.

Perfetto. Ora parlami del tuo libro.

E’ il mio settimo romanzo, sento che il mio stile sta maturando sempre di più e che in “Jack e Rebecca” sia riuscito a sfruttarne molto del suo potenziale.

E’ un romanzo apparentemente di narrativa generale, una storia d’amore, ma i suoi risvolti psicologi lo caratterizzano fortemente. Ecco la trama:

Jack è un ragazzo di Roma, Rebecca di New York.

Il destino li farà incontrare, il loro amore scoppierà nello stesso istante in cui i loro occhi s’incroceranno la prima volta.
Hanno un passato difficile alle spalle, il loro amore sarà sottoposto a prove enormi.

Riusciranno a superarle e stare insieme oppure sarà più forte il fardello del loro passato?

A cosa ti sei ispirato?

Non ho particolari fonti d’ispirazioni, tutto ciò che mi emoziona m’ispira.

Si riferisce a fatti o episodi personali, che ti hanno colpito?

A differenza di altri miei romanzi dove la componente autobiografica è più forte, in “Jack e Rebecca” è più sfumata, a parte gli attacchi di panico di cui soffre la protagonista che anche io mi porto dietro dall’età di 14 anni.

Perché hai scelto questo titolo?

È un omaggio alla serie tv “This is us”.

Per me un’autentica rivelazione, di solito preferisco le sit-com, ma “This is Us” mi ha preso il cuore.

Per scriverlo hai avuto bisogno di approfondimenti?

No, è ambientato a Roma e Los Angeles e conosco bene le due città, una per esserci stato più volte e l’altra per aver letto i libri di Fante e Bukowski

Per i personaggi ti sei ispirato a qualcuno di reale, o sono frutto di fantasia?

Sono frutto della mia fantasia, a livello caratteriale crescono insieme con il libro, a livello estetico spesso scelgo uomo mediterraneo – donna bionda con gli occhi chiari, forse inconsciamente perché sono cresciuto nel mito di Jennifer Aniston e mi porto dietro quei canoni estetici

Quanto c’è, di te, nel libro?

C’è molto dei miei sogni, delle mie mozioni, degli stati d’animo che come montagne russe m’accompagnano.

Cosa ne pensi della situazione editoriale italiana?

Come molti altri settori è in crisi, dobbiamo cercare tutti di rimboccarci le maniche e sostenerla.

Quali sono le tue esperienze con l’editoria?

Sono ottime, per mia fortuna ho conosciuto due editori come Daniela Cervellera e Roberto Incagnoli, persone oneste e lavoratrici che mi hanno accompagnato in questo mio percorso, affidandosi adesso a gente competente come Emanuela Navone, l’editor che mi sta seguendo.

Con quale slogan ti rivolgeresti al pubblico per convincerlo ad acquistare il tuo libro?

Un vortice di emozioni che ti trasporterà in una storia d’amore da film.

Lascia un messaggio agli utenti del blog.

Una buona estate.

Dove possiamo contattarti?

 Lascio il link della mia pagina istangram, ( seguitemi 😀 ) dove rispondo subito:

       https://www.instagram.com/demetrio.verbaro/?hl=it

E con questo salutiamo Demetrio Verbaro, augurandogli di continuare floridamente la sua carriera di scrittore.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.