FACCIA A FACCIA CON L’AUTORE: ROSA DI PATTI

Rosa Di Patti

LARGO AGLI EMERGENTI

 

Ospite di “Faccia a faccia con l’autore” oggi è Rosa Di Patti.

L’ho intervistata per saperne di più su di lei, le sue passioni, i suoi libri.

Andiamo a conoscerla meglio.

Ciao Rosa, e benvenuta nel mio blog. Parlami di te.

Ciao, io sono Rosa Di Patti, non voglio dire troppo di me, ma sul mio libro c’è  quello che voglio farvi conoscere e a seguire vi dirò  come ho trasformato le esperienze negative, come base di risalita per  riemergere con soddisfazione, in esperienze da condividere con chi non riesce ad avere una vita soddisfacente, ma si rifugia nei condizionamenti e allo stress, ma il nero può diventare bianco o nei colori desiderati.

Ho trascorso molti anni a sperimentare e studiare come trasformare la mia vita, e come per magia, ho realizzato che le tecniche usate da bambina, sono quello che oggi chiamano “fisica quantistica”, ma io non sono un fisico e ho sperimentato tutte le attività, che rendono positive le mie giornate e non vedo l’ora di condividerle.

Ottimo, adesso parlami del tuo libro.

Il mio primo libro è il trampolino di lancio per la mia rinascita, quando ancora non avevo la soluzione al mio destino.

L’abitudine a scrivere il diario mi ha portato a riflettere sul perché scrivevo sempre la stessa frase “oggi sono triste perché…”  cosi ho deciso di scrivere partendo dal ricordo più  remoto nella mia memoria, ed ecco svelato il problema, non mi sono mai messa in discussione, tutti avevano ragione tranne me, la mia autostima era inesistente.

A quel punto ho fatto una scelta molto importante che ha cambiato la mia vita, ho finito di fare il burattino facendomi tirare le fila da tutti, e  ho cominciato a camminare con le mie gambe e agire con le mia testa.

Ecco una cascata di esperienze che mi hanno rinnova.

A cosa ti sei ispirata?

La mia musa è stata la meravigliosa Louise Hay, che mi ha insegnato parecchie cose che ho fatto mie e che mi hanno aiutata a vivere meglio. 

Migliorare la propria vita imparando ogni giorno a volersi bene.

Così ho cominciato a coltivare e apprezzare “le piccole cose“ che ci regala la vita.

Inventare tecniche nuove sperimentate da me e messe a disposizione dei gruppi di “Autoaiuto” che ho seguito, mi ha resa più  forte e sicura e fiera di aiutare persone in difficoltà.

Si riferisce a fatti o episodi particolari della tua vita, che ti hanno colpita?

La vita mi ha messo a dura prova, ma con l’aiuto di illustri maestri mi sono trasformata, la curiosità e la lettura mi hanno aiutato a rifiorire, purtroppo, gli anni persi non li ritroverò, ma la vita a seguire è meravigliosa, godo di ogni singolo giorno, alla soglia dei miei 60 anni, ritrovo lo spirito della bambina che non ho potuto essere, della ragazza che osa ribellarsi agli standard sociali, alla Donna che ha chiuso una porta alle spalle e gode a pieno delle proprie scelte, nel mio cuore c’è il sole anche quando piove, grazie a tutto ciò che ho imparato e vorrei  condividerlo con tutti. 

Perché hai scelto questo titolo?

Inizialmente era semplicemente “vita”,  ma poi non rendevo, volevo si capisse qualcosa in più, qualcosa che descrivesse l’importanza di ciò che voglio  trasmettere. 

“IL VALORE DELLA VITA “ … il coraggio di dire basta  è quello che ho scelto.

Le persone non riflettono quasi mai, al valore che diamo all’unica vita che ci tiene a questo mondo, e la si trascura, la si sacrifica, la si butta via. 

Sto preparando il secondo libro, che nello specifico spiega come ho raggiunto risultati considerevoli, ma questa è un’altra storia. 

Per scriverlo hai avuto bisogno di approfondimenti?

Il libro era già  scritto, ho dettagliato e tagliato parti troppo forti, e le ho rese più  accettabili, ma solo per rispetto ai lettori.

Forse non ho approfondito abbastanza gli episodi, ma ho preferito descrivere, come piccole gocce piene di forti emozioni, che nella mia convulsa ipnosi, non vedevo.

Al mio risveglio, quelle pagine mi riportavano come un segnalibro, alla vita da rielaborare.

Per i personaggi ti sei ispirata a qualcuno di reale o sono frutto di fantasia?

I personaggi sono reali, camuffati per proteggere la privacy di ognuno, è molto delicato questo argomento, anche se nel 2020 purtroppo ancora tristemente attuale.

Mi sono innamorata della psicologia e tutte le sue sfaccettature, ma troppe teorie che non combaciano con quello che la realtà presenta, così ho osato attingere all’esperienza che ha dato risultati migliori.

Quanto c’è, di te, nel libro?

Quel libro sono io, prima della trasformazione, la preziosità  di questa triste avventura è che ogni singola pagina è stata rielaborata e trasformata come una Magia in qualcosa di bello, come in una fiaba dove il mostro e le persone malvagie vengono scacciate via  e restano solo i buoni, felici e contenti. 

Cosa ne pensi della situazione editoriale italiana?

 Purtroppo, non conosco molto la situazione dell’editoria Italiana, sinceramente questo libro è venuto al mondo come si suol dire “per caso” io mi stavo esplorando, ma se veramente nulla avviene per caso, mi è apparso in rete “scrivi il tuo libro“, tale invito fu d’ispirazione e ho preso la palla al balzo, così  mi sono concessa il privilegio di pubblicare qualcosa che richiede coraggio, questo mi rende fiera perché ne sono uscita “a testa alta“.

Quindi per me l’editoria è un mezzo per coinvolgere le persone che non si conoscono abbastanza e non sanno di possedere delle potenzialità nascoste, per cui, come sono riuscita io, sarei felice che ci riuscisse la maggior parte delle persone.

Quali sono le tue esperienze con l’editoria?

Questa è la mia prima esperienza con l’editoria e non conosco le condizioni e gli investimenti più proficui, a me interessa far passare il messaggio che: “si può fare“, rendere la vita migliore.

Questo non vuol dire che intendo sprecare denaro per scrivere qualcosa che resti un passatempo, ma deve essere lo stimolo iniziale, di qualcosa da costruire, e realizzare con entusiasmo.

Con quale slogan ti rivolgeresti al pubblico per convincerlo ad acquistare il tuo libro?

Lo slogan che userei, potrebbe essere qualcosa tipo: “dai più  valore all’unica vita che hai, perché non si torna indietro”, oppure: “dalle stAlle alle stElle si può fare“,  se ce l’ho fatta io puoi farcela anche tu…

Lascia un messaggio agli utenti del blog.

Agli utenti del blog direi che li stavo aspettando e che sarei immensamente felice di condividere gioie e dolori da trasformare. 

Dove possiamo contattarti?

Io sono su Facebook: Rosa Di Patti, sulla pagina “IL VALORE DELLA VITA“ sul sito http://ilvaloredellavita.wordpress.com/  sulla mail rosa.dipatti@gmail.com   

grazie di esistere !

E con questo, salutiamo Rosa Di Patti, augurandole di continuare floridamente la sua carriera di scrittrice.

 

3 pensieri riguardo “FACCIA A FACCIA CON L’AUTORE: ROSA DI PATTI

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.