SI LEGGE SOLO IN VACANZA?
Riflessioni / 26 agosto 2017

BELLA DOMANDA… In questi rilassanti giorni di ferie, mi sto giusto chiedendo se si legge solo in vacanza. La domanda é doverosa, visto che mi guardo intorno e, a dispetto di chi giudica gli italiani un popolo di mancati lettori, vedo un sacco di gente con un libro sottobraccio. Almeno uno su tre. Certo, sottobraccio non è una grande garanzia, ma di sicuro è una buona premessa; ci sono discrete probabilità che prima della fine venga aperto e sfogliato. E magari letto. Mi sono dedicato a questa simpatica osservazione per diversi giorni, ed effettivamente ho notato molte persone intente a maneggiare libri, molte di più a leggerli per davvero. La cosa, lo ammetto, mi ha molto rasserenato. Perché forse c’è ancora speranza.